2-scene

TEATRO UN ANNO CON…

TEATRO UN ANNO CON…

a cura di Francesca Sarteanesi

 

L’obiettivo del laboratorio è di ottenere, di anno in anno e con un costante lavoro, quell’affinamento interpretativo, tecnico ed espressivo, necessario agli allievi per sentirsi a proprio agio e soddisfatti mentre preparano la loro performance. Per questo motivo ogni anno il laboratorio teatrale sarà condotto da un insegnante diverso, in modo tale da offrire agli allievi un ventaglio sempre più aperto a nuovi stimoli e confronti.

Il laboratorio sarà aperto a persone che hanno già frequentato il triennio dei laboratori teatrali per adulti presso il Funaro.

Cercheremo di spingere la curiosità verso le cose e verso i pensieri decostruendoli e frantumandoli, fino a trasformarli in nuovi e piacevoli stadi e strati di paranoia. Giocare ad aprire le nostre teste e cambiare peso alle cose. Osservare tutti i giorni uno stesso dettaglio. Osservare tutti i giorni una stessa sensazione. Provare il fallimento. Il vuoto. La ripartenza. Non mettere a fuoco mai ma provare a evidenziare l’invisibile. “Porto io la paranoia”.

Il laboratorio avrà inizio Martedì 9 Ottobre 2018 e si concluderà alla fine di Maggio 2019

LA PRIMA LEZIONE E’ APERTA E GRATUITA

Orario: martedì  20.30 – 23.00 

Costo: 70 € mensili oltre 45 € di tesseramento annuale


FRANCESCA SARTEANESI

è autrice e attrice teatrale. Dal 2006 lavora nella compagnia GLI OMINI con la quale vince numerosi premi, fra cui  il  Premio  Enriquez  come “Compagnia  d’innovazione”  per  la  ricerca  drammaturgica  e  l’impegno  Civile nel 2014 e il Premio Rete Critica come migliore compagnia dell’anno nel 2015. Negli anni ha avuto svariate tra le più rilevanti la collaborazione con Massiliano Civica e Roberto Latini.  Dal 2010 affianca all’attività teatrale la creazione di opere artistiche, ospitate in varie location e gallerie, da Spazio Frida (Milano) con la personale Gli appesi alla prestigiosa Galleria Lato (Prato) con Io non solo lei nel 2012, fino a Grappoli esposto a Palazzo Ricci di Pomarance e Allo spazio di via dell’Ospizio a Pistoia.