admin

%e %B %Y

Il Funaro presenta IKVOR, storia di un ordinario tavolino Ikea

E’ stato con noi dal 2003. Abbiamo il piacere di presentarvi Ikvor. Clicca qui!

 

Il nostro amico svedese

 

Non è facile affrancarsi da una vita che qualcuno sembra aver deciso

per te, dal primo all’ultimo dei tuoi giorni, relegandoti in una sorta di

comunità regolata dalle leggi del commercio nella quale si perde

l’individualità a vantaggio di una anonima uniformità che si trascina

senza scampo fino al disfacimento finale nelle discariche del

progresso.

Quella a cui assisterete è la storia di un’ eccezione; è la storia di Ikvor,

il nostro amico svedese.

Ricordo come fosse adesso la prima volta che l’ho visto. Eravamo al

Teatro Studio Blu e lui se ne stava in disparte, rigido e un po’

spigoloso. Osservava i nostri esercizi teatrali con curiosità e forse

anche con un certo desiderio di apertura a quelle esperienze e con la

voglia di misurare le sue capacità. A lungo però non si è mosso da

quella posizione defilata, vicino alla porta, non troppo lontano da un

suo collega ben più robusto e “attrezzato” al lavoro d’ufficio.

Avrei dovuto capire subito, osservandolo, che il suo non era un

destino impiegatizio e che difficilmente avrebbe accettato di lasciare

quella stanza dove si susseguivano i laboratori e dove si prestava

sempre e con entusiasmo a sostenere la nostra stanchezza o a

custodire gli oggetti dai quali ci dovevamo temporaneamente separare.

A poco a poco è entrato a far parte dei nostri gruppi di lavoro…



Torna alle news