jj-lemetre-ok

Fuori programma: a maggio un nuovo workshop con Jean-Jacques Lemêtre.

Alla voce laboratori professionali si segnala un fuori programma nel calendario del Funaro: in seguito alle numerose richieste dopo l’appuntamento dell’ottobre scorso, il 4 e 5 maggio torna per un secondo momento di formazione per attori e musicisti Jean-Jacques Lemêtre, originalissimo compositore e interprete, anche per il leggendario Théâtre du Soleil di Ariane Mnouchkine, di cui firma tutte le musiche dal 1979.

 

Costo di partecipazione € 120

€ 100 per iscrizioni entro l’1 marzo, per tesserati Funaro, per gli allievi della Scuola di Musica Mabellini di Pistoia e delle seguenti Accademie e Scuole di Teatro:

Accademia nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico, Accademia Teatrale Veneta, Associazione Culturale Proxima Res, Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe, Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, Conservatorio Cherubini, Liguri Attori, L’Oltrarno, Piccolo Teatro di Milano, Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone, Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro.

 

 

Dettagli

 

Il Laboratorio è rivolto sia ad attori che a musicisti e si propone di esplorare le possibilità di arricchimento e potenziamento delle capacità espressive e performative tenendo conto di due approcci (musicale e attoriale) simili e al tempo stesso diversi.

 

Osservazione, narrazione, intuizione, sensibilità, azione armonica, lavoro su dettaglio, scambio, ricezione, rappresentano gli strumenti che attori e musicisti metteranno in condivisione.

 

Con la guida di Jean-Jacques Lemêtre, maestro depositario dell’esperienza di una Compagnia “leggendaria” come il Théâtre du Soleil, i partecipanti saranno accompagnati in un lavoro sul corpo, sul ritmo e sulla musica, sull’ascolto interiore ed esteriore del corpo e sulla trasposizione musicale di questo ascolto.

 

Strumenti del laboratorio saranno la voce, il corpo, la musicalità, l’occhio e l’orecchio attraverso la pratica di esercizi musicali in ambito teatrale e di esercizi teatrali in ambito musicale in un percorso teso a trasporre corpo e voce in musica.

 

Jean-Jacques Lemêtre

 

Figura emblematica del Théâtre du Soleil di cui firma tutte le creazioni musicali da più di trenta anni (tra le tante quelle per Tambours sur la digue, L’Orestie, Le dernier Caravansérail, Les Éphèmères ), Jean-Jacques Lemêtre, musicista, compositore, insegnante, costruttore e collezionista di oltre 2800 strumenti di ogni epoca scovati in ogni angolo del mondo, ha anche lavorato per il circo, il cabaret, il cinema, la televisione, la danza. Nel 2012 ha debuttato a sua firma, a Montreal, Babel, opera lirica in cui gli strumenti dell’orchestra sono stati sostituiti da voci umane in oltre1800 lingue e dialetti del mondo, raccolte come registrazioni dagli anni novanta in poi. Per Jean-Jacques Lemêtre la composizione musicale, presente fin dalle origini del teatro, trova la sua dimensione nell’elaborazione drammaturgica di uno spettacolo. Per l’artista teatro, danza e musica devono tendere ad una simbiosi per comporre l’opera.